Newsletter Commercialisti 3.6.2020

Truffe Assicurative

Ci sono due tipi di truffe assicurative alle quali fare attenzione: la prima è la classica polizza falsa comprata magari online ad un prezzo molto basso, l'altra altrettanto insidiosa è la polizza inadeguata che per anni si paga convinti di essere al riparo per poi scoprire al momento della necessità che il contrato non era affatto adeguato.

I due problemi, che l'Autorità di Vigilanza Italiana (IVASS) cerca con ogni mezzo di combattere, sono caratterizzati sempre da condizioni troppo belle per essere vere e dall'assenza di un Distributore Assicurativo che operi davvero nell'interesse del Cliente.

I Professionisti poi, hanno un obbligo assicurativo (bizzarro perchè insieme all'obbligo assicurativo esiste una tassa sul premio che va direttamente a chi l'obbligo impone - lo Stato - pari al 22,25%) che prevede adempimenti con polizze cosiddette "claims made".

Queste polizze richiedono molta cautela nella gestione ed impongono sia la presenza di una "deeming clause" che di un distributore assicurativo abile nella gestione dei sinistri.

La polizza claims made deve avere retroattività illimitata e va gestita con grande precisione da parte dell'Assicuratro perchè sebbene la claims made copra tutta l'attività passata, la polizza va attivata immediatamente nel momento in cui si scopre la circostanza che potrebbe in futuro far scaturire una richiesta danni.

La deeming clause non è altro che una clausola che consente all'Assicurato di poter denunciare un sinistro non solo in caso di ricezione di una formale richiesta danni, ma proprio al verificarsi di una qualsiasi circostanza che possa far ritenere che in futuro ci sarà una richiesta danni.

Quindi la polizza ideale è una polizza claims made con retroattività illimitata, deeming clause e costo non legato al fatturato (eventulmente anche senza franchigia o con franchigia relativa) comprata attraverso un distributore assicurativo autorizzato (elenco consultabile gratuitamente presso l'Autorità di Vigilanza).

Normalmente poi i distributori assicurativi si specializzano in un determinato settore quindi spesso è preferibile avere un proprio distributore assicurativo di fiducia (agente o broker) che poi collabori con un distributore assicurativo specialista per esempio nel settore della RC Professionale.

Essendo oggi assolutamente legali le collaborazioni fra distributori assicurativi ed avendo il vantaggio per il Cliente di avere due soggetti che si occupano dei suoi rischi senza alcun costo aggiuntivo per l'assicurato. questa soluzione dovrebbe essere quella preferita dai Professionisti che dovrebbero chiedere al proprio agente o broker di fiducia che lo stesso contatti un distributore specializzato in assicurazione rischi professionali.

 
 

Truffe CHILOMETRI AUTO USATE

Sembrava tutto risolto il problema delle truffe legate al numero di chilometri percorsi dalle auto usate, da quanto sul sito il portale dell'automobilista (e su diverse app disponibili per gli smartphone) si aveva accesso al dato dei chilometri rilevato in occasione dell'ultima revisione.

Purtroppo i truffatori sono sempre un passo avanti e quindi, considerato che il portale dell'automobilista mostra solo il dato dei chilometri relativo all'ultima revisione (chissà poi perchè?) i truffatori sono soliti fare due revisioni a distanza di poco tempo e nell'ultima revisione l'operatore si trova davanti ad un'auto che ha subito una riduzione dei chilometri effettivi. Basterebbe impedire l'inserimento di un dato palesemente falso (i chilometri non possono tornare indietro) ma per qualche motivo questo controllo non avviene.

Quindi ora ci si può difendere in quanto dal luglio 2018 lo storico delle revisioni è visibile sul Portale dell'Automobilista ma solo dopo essersi registrati (la registrazione è totalmente gratuta).

A quel punto dopo la registrazione la stessa ricerca sull'auto fornirà lo storico delle revisioni effettuate dal luglio 2018 in poi e quindi la cronologia dei chilometri che se non saranno in aumento dopo ogni revisione, sveleranno un probabile tentativo di truffa. Sempre nel Portale è possibile vedere il saldo dei punti della patente e la validità della copertura RC Auto. Quest'ultima funzione è molto utile per prevenire truffe assicurative in quanto consente di verificare che il proprio assicuratore ha correttamente registrato la Vostra polizza RC Auto.

 
Impresa autorizzata all'esercizio della mediazione assicurativa con iscrizione al Registro Unico Intermediari Assicurativi e Riassicurativi n. B000172587 iscritta al R.E.A. MI 2634195 - Partita IVA n. IT02822480964 legale rappresentante e preposto all'attivita' via Internet:Alessandro Nosenzo iscritto al Registro Unico Intermediari Assicurativi e Riassicurativi n. B000178780 Impresa soggetta a controllo da parte dell'IVASS.

Condizioni d'uso del sito | Informativa IDD allegato 4TER | Informativa Privacy | © 2021 Nosenzo Insurance Brokers Srl - P.IVA IT02822480964

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.